Uno sguardo veneto sulla Liturgia, musica e arte sacra, le attualità romane e le novità dalle terre della Serenissima.
Sul solco della continuità alla luce della Tradizione.

Continuitas




18 novembre 1965 - 23 novembre 2013




171 commenti:

Anonimo ha detto...

Hanno sforbiciato pure il manto di Paolo VI?
M

Anonimo ha detto...

in Vaticano sforbiciano tutto... anche le teste dei cardinali genovesi.

Anonimo ha detto...

Sforbiciando non si ottiene una Chiesa povera, ma una povera chiesa!

Baldissera Corner ha detto...

A NOI DA SEMPRE DATA
SEI BELLA, IMMACOLATA
SOCCORRICI DAL CIELO
COL TUO MATERNO VELO

DANE NA MENTE SVEIA
POTENTE NICOPEIA
LUCI INCENSO AMOR
PAR EL NOSTRO REDENTOR

Anonimo ha detto...

Certo che i piviali indossati da Benedetto XVI erano altra cosa...Paolo VI era come Francesco I sobrio uuu tanto sobrio ed era pure stonato..ma almeno lui cantava...ora silenzio de tomba...si legge...l'Urbi et Orbi..

Ochetta ha detto...

Ho appreso che mons. Moraglia non verrà creato cardinale. Cosa dice il blog?

Anonimo ha detto...

Il blog dice che sei proprio un'oca!

Anonimo ha detto...

l'oca piu' grossa e'quella che colui che non si cura del fatto che il patriarcato e' da sempre sede cardinalizia e che Venezia ha dato molto per il papato. Il fatto piu' brutto pero' e' il Moraglia di turno non e' nella cerchia dei ben visti solo perche' vicino a certi membri del collegio cardinalizio. Vergogna. Il blog farebbe bene a parlarne. Non sono ne veneto ne veneziano ma sento questo come affronto non tanto alla persona quanto alla sede in se'. Il piemontese!

Anonimo ha detto...

SINCERAMENTE le chiacchere di Moraglia NON CARDINALE sono infondate.. vedremo..Spero passi cardinale

Ochetta ha detto...

Certo che un po' di vergogna per offendere la gente a causa del suo nome… puttani.

Anonimo ha detto...

Voci di corridoio parlano di trasferimento di Fisichella alla Diocesi di Padova allo scadere del ministero di Mattiazzo.

Anonimo ha detto...

Anche Torino è sempre stata sede cardinalizia. Il Nosiglia sarà fatto cardinale o no? Mah!

Anonimo ha detto...

Pare che il Nosiglia (sic!!) venga creato cardinale...sempre se e' nelle maniche rosse del sempre vigile Poletto (gia'...sempre imperante...) .. ma Moraglia NO !!. Poi e'vero che il Santo Padre ops scusate...il "vescovo di Roma"non li ha letti il giorno dell'Epifania...come di solito fanno tutti i papi ( di solito tutti i papi ma...) e lui e' impevedibile e burlone per cui potrebbe stupirci con manovre inusuali...magari il Moraglia sara' "in pectore.." ih ih. Ma in ogni caso direi che e' inutile dare la santita' ad un gia' patriarca di Venezia come Giovanni vigesimoterzo e non curarsi di ridare il titolo di cardinale al patriarca pro tempore!!! Gia' ....anche in Vaticano ci sono venti che tirano a destra e manca....staremo a vedere...W Francesco e le sue manovre mancine...maaa

Anonimo ha detto...

Da fonti forse non ufficiali potrebbe leggerli domani o mercoledi prossimo..pare...ma pare soltanto che, anche Moraglia sia nella lista perche' molto vicino allo spirito francescano cioe' dei modi di papa Francesco..viaggiare in vaporetto,attento ai poveri,mettere il grembiule e servire i poveri...poi altri dicono di no perche' vicino a certi cardinali non amati dal vescovo di Roma...che pasticci e intrighi...povera chiesa luminosa...tutta nebulosa...Vedremo...via al toto cardinali!!!

Anonimo ha detto...

Poi quello che si temeva è successo veramente. Moraglia non sarà cardinale, al suo posto il vescovo di Perugia Bassetti, il quale se non mi sbaglio tempo fa era stato intervistato da una trasmissione televisiva riguardo un caso di pedofilia e non aveva accettato di farsi intervistare, era scappato via insomma. Francesco Moraglia, sulle prime stava antipatico anche a me, ma poi con il tempo mi sono resa conto che è una brava persona, a mio avviso: ha aiutato gli alluvionati di La Spezia, ha servito la cena ai poveri e ha fatto TANTISSIMO per i giovani. Ma il vescovo di Roma queste cose le sa???

Anonimo ha detto...

Cara signora ( mi sembra di capire ) certo...Moraglia dicono che sia troppo vicino a........non mi faccia dire chi ma sanno tutti.....il Moraglia qualcuno lo voleva addirittura Pontefice.....ma la cosa piu' brutta e' non dare il cardinalato ad una sede che da sempre ha il cardinale...ma scherziamo...Venezia ha dato TANTO al papato...pensiamo al patriarca Roncalli...dico Roncalli ma non solo...qui si parla di sede non delle simpatie o antipatie personali...poi si lamentano quando i media li martellano sugli intrighi...VERGOGNA....queste cose fanno brutta la chiesa....ma si sa che il Vescovo di Roma fa quello che vuole o....si fida di soliti intriganti di corte papale...non ho capito se Nosiglia ce l'ha fatta....

Ochetta ha detto...

Poi non venite a dirmi che non ve l'avevo detto.

Francesco ha detto...

Cari amici, personalmente, pur essendo felicissimo per la nomina di mons. Bassetti, un estimatore della liturgia tridentina e che ha anche celebrato qualche pontificale nell'antico rito, sono costernato, anzi, scioccato per la mancata nomina del Patriarca di Venezia. Una sede che ha dato tre Pontefici alla Chiesa nel XX secolo e che è occupata da un uomo di levatura spirituale e culturale e di umanità eccezionali. Sono avvilitissimo...

Francesco ha detto...

Comunque, se non altro stamattina il papa ha celebrato in Sistina coram Deo sul vecchio altare. Un piccolo miglioramento...

Anonimo ha detto...

Cara ochetta si spieghi meglio...non sia sibillina...si pronunci. Neanche la mia Türin avra' il suo cardinale...tanto Poletto e' ancora imperante...comanda lui....sempre piu' vergognoso....Pero' Capovilla si ah ah ah che ce ne facciamo di un cardinale con un piede nella fossa ...poero, sara' pure un santo prete ma cardinale alla sua eta'......dunque cara ochetta del gianicolo ci faccia capire meglio quello che pensa...saluti da Torino...

Anonimo ha detto...

Moraglia ha fatto tantissimo per i giovani? Dove? Quando?
A Venezia proprio no.
Sì, ha fatto dei bei gesti, mostrandosi allineato a Papa Francesco...
Grazie a Dio abbiamo un Papa che guarda la sostanza e non si fa incantare dalle apparenze.

Anonimo ha detto...

Bene sottolineare che il cardinalato non è un diritto di questa o quella sede. Bene: si rompono le logiche di cordata, si spengono aspirazioni proprie del carrierismo voluto o indotto, si tolgono di mezzo ambizionie presunzioni.

Anonimo ha detto...

Moraglia può consolarsi: resterà l'uncio MONSIGNORE del Patriarcato!

Ochetta ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Bel colpo, Ochetta!
E nel blog di Tornielli il post sulla nomian dei 19 nuovi cardionali HA I COMMENTI DISABILITATI.
Brucia, eh?

Anonimo ha detto...

Ma lei e' un maleducato.....i titoli non si danno se no quelli da cardinale...ah ah...personalmente non me ne frega piu' di tanto...mi piace discutere .....a me la scelta di fare il padre e marito...fortunatamente non il papa e nemmeno gesu' cristo mi ha dato la nomina...me la sono fatta da solo in comunione con la donna che amo !! Pero' che intrighi e che vendette...brutta faccenda....il cardinalato o il papato o il vescovato...cosi non mi piace piu'...anche il papato cosi NON MI PIACE...

homo quidam ha detto...

"Intrighi e vendette" o meglio le chiacchere su intrighi e vendette sono il carburante di questo blog, dai.

Anonimo ha detto...

Homo quidam non dica sciiiiemenze...se non sa cosa dire sorvoli svolazzi faccia altro...qui si dicono cose vere...intrighi e vendette e come...come le lotte di potere o i baci gay delle guardie svizzere? Ma faccia il piacere lei....

no ai favoritismi? ha detto...

A 14:48 : come spiega che Aurelio Poli, già dopo pochi mesi da Arcivescovo di BAires, sia stato fatto cardinale?

E Brugues non lo è diventato, mentre il teologo che Bergoglio fortemente volle rettore alla locale università, è stato elevato ad Arcivescovo poco dopo l'elezione al Soglio.

homo quidam ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
homo quidam ha detto...

Mi dispiace per la tifoseria (spesso sguaiata) del Patriarca, tifoseria che non gli rende onore, nè gli fa un buon servizio, ma la notizia di oggi è questa: i cardinali sono sttai nominati e tra questoi non c'è il nome di mons. Francesco Moraglia.
Fatevene una ragione e finitela di ringhiare.
Peace & Love :-)

Anonimo ha detto...

a 15:47...lei ha ragione...favoritoni non favoritismi...perche' non diciamo che Bertone e Bagnasco sono stati cassati...ma di brutto....poi homo quidam e' lei che brucia e come brucia ....attento perche' si brucia la....dove c'e' piaanto e stridoor di denti...ah ah ma non mi faccia ridere... dai sappiamo che ogni papi ha il suo pupillo....di serie A e serie B......continua a non piacermi tutto cio'. La nonna saggia diceva che se fai preferenze da padre e titi l'acqua al tuo mulino...non sei un buon padre.. caro homo sapiens ...ops quidam !!!!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Comunque anche qui nel blog ci fate una figura miserrima: avete tanto pompato il presule genovese e mi ricordo che quando si diceva che non sarebbe diventato cardinale e che, tramontato l'astro di Bagnasco sarebbe tramontato anche il suo, non ci credevate: eccovi accontentati.
Imparate a credere a chi ha più esperienza di voi !

homo quidam ha detto...

A 16:15
Non rido sulle scelte del Papa, è Lei a farlo.
Si vergogni.

Anonimo ha detto...

Io sono gia' vergognato di essere un cattolico caro homo sapientibus...viste tutte queste brutte faccciiende...non rido sulle sciiielte del Vescovo di Roma ( si ricordi che Bergoglio vuole cosi...e' piu' in sintonia con i patriarchi di Mosca e Costantinopoli) ma certo che tutto questo da una PESSIMA immagine della chiesa....anto e' tutta un'immagine...caro homo sapiens sapiens....

Anonimo ha detto...

Mi fate proprio tanta pena. E questo blog di morti sarebbe bene scompaia una volta per sempre.

homo quidam ha detto...

Ci vuole il pelo sullo stomaco alto così, caro Anomona delle 16:23, per scrivere di pessima immagine da questo pulpito...

Anonimo ha detto...

L'anomona delle 16.23 non esiste. Di che cosa si è fatto oggidì?

Papal Riot? ha detto...

E Leonard, premiato con la non-porpora per essersi preso stoicamente (nonché cristianamente) pesci in faccia dalle femen?

(Ah, ma lassù c'é già l'emerito grandelettore Danneels...!)

(Ah, ok, Francisco non vuole essere "confrontational" e "divisive"..)

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Certo...come sempre grandi intrighi anche Francesco...il vescovo di roma ha le sue antipatie e simpatie...a chi gli fa comodo impone la berretta ad altri no...tanto sono giochi di potere...io credo che molti conclavisti si rimangerebbero il voto. E cosa dire del Cardinale che tutti invitano a cena e lo adulano per mantenersi il posto o fare carriera....cardinale facente parte del G8....?

Anonimo ha detto...

Il top? Non hai visto niente ...

Anonimo ha detto...

Aspetta aspetta che ne vedremo delle belle...anche nel coro faremo andare i neonati di questa mattina...via i cantori pontifici e largo ai neonati.....uhhhhh che voci ....

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Secondo me il Papa dà troppo adito al fatto che Bassetti sia umbro. Solo perché l'Umbria era la regione di San Francesco (da notare che nel Medioevo le regioni nemmeno esistevano). L'Umbria è la "regione" di San Francesco, ma il PATRIARCATO DI VENEZIA rimarco quanto già detto da altri, ha dato alla chiesa i Papi Giovanni Paolo I, Pio X e Giovanni XXIII...

Obelerio&Beato ha detto...

A me fa più sconcerto il cardinal Capovilla... mi pare davvero un uomo usato come una bandiera. Sarà che l'ho conosciuto solo nella sua avanzata età, ma raramente ho visto un uomo più egocentrico e logorroico. Spero sia solo l'effetto della demenza senile ad aver reso irriconoscibile un eroe della Chiesa... in caso contrario, la nomina del segretario del Papa Santo solo perché segretario, è una contraddizione dell'opera di semplificazione ecclesiale di Francesco.

Anonimo ha detto...

Il cardinalato è conferito alle persone e non alle sedi: semplice.

Olindo e Rosa ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Olindo e Rosa ha detto...

Una cosa mai vista. Viene solo da piangere.

Monsignore decaduto ha detto...

Io troverei corretto che gli amministratori di questo blog di dimettessero, visto che hanno sbagliato tutte le loro previsioni a partire dalla nomina del patriarca di Venezia. Lo troverei giusto e sacrosanto.

Anonimo ha detto...

Ahhh anche lei e' caduto....povero...ma in compenso non supera i65......ah ah ah.

Anonimo ha detto...

Moraglia non è diventato cardinale, e allora che problema c'è?
Cosa c'entrano i "meriti" storici e la tradizione di Venezia con un titolo onorifico personale?
Moraglia, che a Spezia non mi risulta abbia fatto miracoli (nel senso canonico del termine), da una sede secondaria è stato promosso ad una sede di primaria importanza e già questo può essere considerato un notevolissimo riconoscimento personale, oltreché una grande responsabilità. Può bastare, per una persona normale come ce ne sono a milioni a questo mondo. Se poi dai frutti riconosceremo un albero di qualità straordinarie, forse un domani gli arriverà anche la berretta, se il Padrone della vigna lo vorrà. Altrimenti, amen.
Ma una cosa è certa: meglio un prete qualunque ma santo (e chissà quanti ce ne sono...) che 10 o 12 vescovi o cardinali che davanti a Dio non lo sono affatto...anche se in sagrestia hanno file di baciapile.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 11:44, hai scritto più sensato finora... w la normalità!

Anonimo ha detto...

Anonimo 13.01, impara l'italiano.

Anonimo 11.44: sai che problema c'è? Benedetto XVI, convinto di designare il suo successore, toglie Scola da Venezia e lo mette a Milano, compiendo il gesto più irrituale che la storia recente della Chiesa pre papafrancesco ricordi. Poi hanno vinto le cordate liguri (al tempo potentissime), imponendo Moraglia a Venezia (che qualcuno anche qui non esitò a dire che non sarebbe stato adatto, augurandosi piuttosto Parolin, puntualmente promosso a cardinale).

Quello che ci resta oggi è : un pastore che per rincorrere la berretta ha fatto la corte agli immigrati nell'albergo del Patriarcato a Cavallino dicendo che doveva accoglierli Jesolo, che ha abolito il titolo di monsignore scatenando una querelle di cui si sentiva tutto tranne che il bisogno, e molto altro ancora. Risultato: un bel dito medio in faccia.

W il Patriarcato di Venezia, o quel che ne resta.

Anonimo ha detto...

Anonimo 13.01, impara l'italiano.

Anonimo 11.44: sai che problema c'è? Benedetto XVI, convinto di designare il suo successore, toglie Scola da Venezia e lo mette a Milano, compiendo il gesto più irrituale che la storia recente della Chiesa pre papafrancesco ricordi. Poi hanno vinto le cordate liguri (al tempo potentissime), imponendo Moraglia a Venezia (che qualcuno anche qui non esitò a dire che non sarebbe stato adatto, augurandosi piuttosto Parolin, puntualmente promosso a cardinale).

Quello che ci resta oggi è : un pastore che per rincorrere la berretta ha fatto la corte agli immigrati nell'albergo del Patriarcato a Cavallino dicendo che doveva accoglierli Jesolo, che ha abolito il titolo di monsignore scatenando una querelle di cui si sentiva tutto tranne che il bisogno, e molto altro ancora. Risultato: un bel dito medio in faccia.

W il Patriarcato di Venezia, o quel che ne resta.

Anonimo ha detto...

Ma c'è ancora qualcuno in questo blog? Ho letto parolacce e oscenità... e nessuno censura? Saranno morti tutti gli amministratori... appena è saltata fuori la croce di paolo sesto, quella a salice piangente hanno fatto un aneurisma.

Comunque siete tutti delle servette.

VORREI RICORDARE A TUTTI CHE CAPOVILLA FU TESTIMONE DI UN ATTERRAGGIO DI UN ALIENO A CASTELGANDOLFO.

Mons. Paolo di Giannantonio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Anonimo delle 13:12: ben cassada

Alien ha detto...

Salve tutti.
Io essere alieno che parlava con Capovilla più cinquanta anni fa. Io essere molto contento di nuovo papa. Lui parlare con tutti. Lui volere parlare anche con alieni come io. Lui fatto cardinale Capovilla e io essere stato invitato a concistoro. Mai papi vecchi avere fatto così bene. Lui papa a perto a tuti tuti e non fare cardinali cattivi che fanno tanto code guanti merli latino morto e musica difficile. Papa vecchio fatto come papa amico Capovilla, fiocchi inchinamenti... no bello. Io avere detto a Capovilla.

Io saluta voi.

Alien.

Anonimo ha detto...

Alien, non fai neanche ridere, sembri una romena di quelle che girano coi biglietti su Trenitalia "o fame, 342 bambini, dattemi un pezo di pane"

Mi verrebbe da mandare un mega vaffa a chi di dovere.

Alien ha detto...

Io dico vero, tu capire? Rumeni essere amici mi e di papa nuovo. Di me parlato tanti anche gente di espagna. tu vedere qui. http://www.youtube.com/watch?v=rRC1Uqwac-8
Avere ragione Anonimo prima scrivere de me.
Voi cattivi con papa nuovo. Voi amare solo coda e merli. Voi superficiali. Voi vecchi con cuore secco. Voi cambiare.

Alien.

Anonimo ha detto...

Tu Alien falso...non essere vero...tu finto...io vero alien........Tu no capisci niente...tu cuore seco per tropi ani .....ma quanti ani hai...io tanti come noco cardinale...tu no capisci musica didicile perche' tu sodo como Beethoven.......musica canto di papa vecchio buona como me...tu no capisci nula nula. A tuti no credete lui...lui fasulo....
Velo alien

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Avete saputo?IL MAESTRO DELLA SISTINA SARÀ SOSTITUITO DA UN MAESTRO ARGENTINO!!..A BREVE...

Anonimo ha detto...

Se succede questo siamo alla rovina...piu' nera...intanto il Palombella ha un contratto di 5 anni che sta' per scadere...dunque.....potrebbe anche verificarsi...w l'America....w l'argentina....ed il cerimoniere? Che fine fara' Marini junior ?

Anonimo ha detto...

Non ho capito la storia dell' "aneurisma" per quanto riguarda la ferula di Paolo VI (poi di Giovanni Paolo II e ora ripresa da papa Francesco) con il crocifisso "a salice piangente"....

Personalmente l'ho sempre considerata bellissima, come ho trovato profetico che papa Francesco l'abbia ripresa.

La ragione mi sembra evidente. Quel trave piegato dal corpo di Cristo rappresenta con assoluta immediatezza (e con grande intuizione artistica) la verità teologica su cui si fonda tutta la nostra fede: E' CRISTO CHE "PIEGA" E VINCE LA MORTE.

Ferule e berrette a parte, la Provvidenza ci ha donato un grande Papa, questo è certo.
Anche se certi preti e monsignori rosicano...poveri loro. Ma si può sempre cambiare mestiere...o sbaglio?

Anonimo ha detto...

C'è anche chi ha fatto di tutto per mostrarsi adeguato all'attuale Papa. Vedi questa propaganda quasi sfacciata: http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Moraglia
Ma non è bastato, evidentemente...

Anonimo ha detto...

Evidentemente no. Contano molto di più amicizie scomode.

Anonimo ha detto...

Scomode per chi?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Che conciliabo di cattoliche sfrante. Andate a ramazzare la sacrestia invece di stare qui a parlare con volgarità e disprezzo, a fare gli alieni.

Quella volta a Venezia dovevano nominare Mattiazzo.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Alien ha detto...

Essere ancora io, Alien.
Io non quale essere deficente che fare finta essere Alien che pare di cina. alien amico cardinale capovilla sono io. voi non sapere nulla di papa nuovo che è buono, che gentile simpatico. no e come cardinali genovesi tuti legno rigidi bachetoni. tutti volere titolo monsignore titolo capelano titolo protonotaro. via titolo. basta stofe seta. maestro sistina finito, basta musica dificile. domenica ieri papa celebrato spale a popolo non piaciuto a nesuno. neanche a lui.

Alien è rabiato.

Anonimo ha detto...

22:57 vada a dormire e faccia sonno sereno !"""" Se le fa ribrezzo non legga...faccia altro..la maglia l'uncinetto..le sottane rosse ai cardinali....si gusti queste piccole operazioni manuali...non sforbici troppo...gia' ci pensano in Vaticano

Anonimo ha detto...

Alien no vero tu si fasulo..anche dici vero...musica dificile papa no conosce lui ignorate...solo fisamonica e baleto agentino...da prosima mesa tuti baliamo la mesa e viaaa....ma fammi il piacere ti nascondi dietro un alieno...ma non vedi che il papa certe volte sembra un bamboccio dice travaganze non sa nemmeno incensare...guardati il video del funerale del m. Bartolucci...da dar piangere...Ci pensi Lei dal paradiso don Domenico a cazzuolare ste teste di capra...che musica difficile...e' la musica della chiesa ASINI che non siete altro....la musica sacra della chiesa...certo il papa non la conosce !!!!! Forse i suoi consilieri G8 non ne capiscono na fava....Alien sei fuori come un balcone...

Anonimo ha detto...

....non ho finito....verra' un uomo vestito di bianco che portera' scompiglio.....speruma in bin dicono a Torino ne'....gia' dimenticavo che anche Torino sta' sul ............al Vescovo di Roma....forse promuovera' i 2 patriarchi ( Costantinopoli e Mosca) al rango dei suoi pari......no no questo non va bene...alien inc.........pure. Bartolucci dira' "meno male che sono morto" .......veramente!! Maestro li cazzuoli la prego...non lo permetta...le canzoni argentine in San Pietro....Ci vorrebbe un Leone XIV per sbranare tutt.........Alien compresi..Wla leva del 1916...ah ah

Anonimo ha detto...

@Anonimo delle 22:37: Quindi, se è questione di amicizie scomode, confermi che si tratta proprio della cordata dei genovesi? Ma stanno bene poi che ci siano cordate? Non esprimono l'antitesi della logica di servizio e di santità, su cui tanto si affaticò, che so? un Piacenza...?

Anonimo ha detto...

Ci vuole poco a capirlo...non vede che il papa o meglio i suoi pari stanno facendo piazza pulita di tutti i cordati di Bertone e Bagnasco ? Faranno fuori pure Marini...lui lo sa dal tempo del conclave terminato...pare che il papa lo abbia mortificato piu' di una volta...al mio paese Marini e' arrivato stanco e affranto...per riposarsi ma....non va bene tutto cio'. Comunque che se ne dica anche il prossimo santo GP II fece altrettanto...al suo tempo solo polacchi in curia ..ba' robe da perdere la fede....

Anonimo ha detto...

Ma ..........sono spariti tutti....forse sono gia' al concistoro....gia' ...guarda la...in prima fila pure l'Alien...vestito di porpora con tanto di cappello datato 1600 e lo strascico lungo lungo...ma suvvia si aggiorni quella e' roba da sacrestia....sara' pur vecchio come Capovilla duo amico ma....

Anonimo ha detto...

Povero veneto patriarcato: ridotto a un'immondizia, declassato, depauperato, deturpato, delegittimato, decurtato. Una volta era una sede prestigiosa, adesso, a causa di manovre temerarie, è pari a una cacca. Se solo avessimo avuto Parolin...

Anonimo ha detto...

Ma Parolin deve fare il Segretario di Stato...ne fa' di andare a Venesia...lui almeno la berretta la mettera'.....e poi magari Modesto I........povera chiesa di Dio....

Anonimo ha detto...

Parolin è una gran degna persona. Se fosse stato lui il Patriarca di Venezia le cose sarebbero andate molto, ma molto diversamente.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Se un papa dice a qualcuno "sono disponibile" è soltanto da ammirare. Se il Maestro ha detto "sarò con voi fino alla fine..." e sappiamo che lo è davvero, perché mai non dovrebbe dirlo un papa?
Ho l'impressione che a qualcuno serva un ripassino del catechismo...o sbaglio?

Agli amici che curano questo blog un modesto suggerimento forse utile: se cambiassimo nome, tipo OSTERIA DE SACRIS SOLEMNIIS ?
Poi tra un'ombra e l'altra possiamo continuare in allegria, visto che di questi tempi ne abbiamo tutti un gran bisogno.

Anonimo ha detto...

Dimenticavo...è chiaro che per le "cordate genovesi" è finita, ormai sono il passato superato dalla Storia.
E' una delle molte ragioni per cui, da cristiano qualunque, ho grande stima di questo Papa.

"Và Francesco, e rinnova la mia Chiesa" !

Anonimo ha detto...

Le cordate stanno cambiando cari ragazzi. Ora si riparte da 0.

Anonimo ha detto...

Scordate le cordate, insomma

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
cordate scordate ha detto...

E delle cordate piemontesi che diciamo? (E di quelle, che so, bresciane?)

(Dello strapotere già salesiano, e ora gesuita, non ne parla -più- nessuno?)

Anonimo ha detto...

Cordate Piemontesi? di che si tratta? perche' ora ci sono i gesuiti a Roma? ma il Papa non vuole la parita'? Tra i rutti e le volgarita' suvvia non scandalizziamo i lettori...ma nessuno mi parla di Marini e Palombella...be' Marini sta' lavorando da sotto: il papa domenica ha celebrato coram Deo...bello ma dicono che non gli sia piaciuto..Palombella finito? Chi sapesse avverta .

Anonimo ha detto...

Palombella rossa, immagino: com eil film di Nanni Moretti (chissà se ci arrivano, qui)

Anonimo ha detto...

Le cordate esistono in tutto il mondo, in tutte le epoche, in tutte le categorie...perché fanno parte della natura umana, composta di liberi e di schiavi.

Purtroppo nemmeno il Papa, per quanto sia un forte innovatore, riuscirà ad eliminare le non poche cordate di interessi e di potere presenti nella chiesa.
Al libero arbitrio dell'individuo non si comanda e c'è gente che la leccac...ggine ce l'ha nel dna, come sa qualunque prevosto, vescovo o cardinale.
A non pochi dei quali fa anche molto comodo...

A proposito, non saluto con un ciao (=schiavo vostro) ma con un bel salve a tutti.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Dire la verita' comporta sforbiciate anche da parte degli amministratori...del blog. Bene !

Anonimo ha detto...

Finalmente un po' di pulizia.

Anonimo ha detto...

Hanno tanto sostenuto Moraglia e ora che l'amara realtà torna a galla fanno i censori della mutua... complimenti. Grazie a gente come voi siamo con la m.... alla gola.

Anonimo ha detto...

SI,PALOMBELLA È FINITO,HA FATTO TROPPI CASINI E SU SONO STANCHI..DICONO CHE A GIUGNO O PRIMA LASCERÀ..LA SEGRETERIA LO HA GIÀ RICHIAMATO PER UN COLLOQUIO..CHE BRUTTA FINE,SENZA NEMMENO FINIRE I 5 ANNI!Non sta bene..è senza controllo e perde facilmente la pazienza..
Si dice che il nuovo maestro argentino non ha voluto appositamente prendere posto ora,ma aspetterà la fine di giugno con S.Pietro e Paolo poi inizierà un opera di ricostituzione!

Anonimo ha detto...

Ma cosa vuole ricostruire....Palombella sara' pure iracondo ma la Schola funziona. I cantori sono stufi ma sono anche pieni di se, non li vedete come si pavoneggiano quando li inquadrano? Comunque , sicuramante il m.ro Bartolucci non sarebbe contento! Prima : solo salesiani , ora tramontati i salesiani via e arrivano argentini. Non mi dite che il vescovo di Roma non faccia come gli altri papi! Don Valentino ? Proprio nessuno lo vuole..l'importante che porti avanti la tradizione romana, che non faccia come si fanno in tante chiese..un ginepraio. Povera Sistina...don Domenico interceda pedr lei presso Dio. E notizie di don Guido ? Anche lui e' finito o.....

Anonimo ha detto...

L'articolo su Italia Oggi dà un giudizio secco: http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1859853&codiciTestate=1
Spero che non venga censurato anche questo post...

Anonimo ha detto...

L'articolo menzionato è il solo a dire la verità. Altro che nomina rimandata, bugiardi! Bugiardo Pistolato, bugiardi tutti, si vergognino delle loro menzogne.

Anonimo ha detto...

A PROPOSITO DI CORDATE...
Pare proprio che quella "genovese" sia alla frutta.
Nell'articolo di fondo del Corriere di ieri, dedicato al "Futuro della chiesa italiana e la politica" si menziona esplicitamente "la vuotaggine e la stanchezza delle relazioni mensili della presidenza della Conferenza episcopale", concludendo con la previsione che "per la chiesa italiana stia per aprirsi un capitolo nuovo".
Sono in molti che se lo augurano.

Anonimo ha detto...

A PROPOSITO DI CORDATE...
da quando il card. Piacenza è stato prepensionato, i corvi sono volati via. Da' a pensare, eh.

homo quidam ha detto...

[vediamo quanti dgli ultimi post non saranno eliminati]

Anonimo ha detto...

I corvi erano i diplomatici, pezzo di idiota. Altro che Piacenza, pensi che fosse talmente cretino da infangare chi l'avevo portato in alto? Non capisci proprio niente. I diplomatici ora hanno avuto tutto, pensa che il capo dei diplomatici, pur di avere la porpora, è diventato prefetto del Clero. E che dire di sua oscurità il cardinale Abril?

Anonimo ha detto...

A be' allora andiamo avanti con i nomi...ma nessuno mi dice di Marini junior e....senjor?

Anonimo ha detto...

L'Anonimo delle 17:34 in tutta la sua volgarità si esprime esattamente nello stile dei corvi. CLAP, CLAP, CLAP!
Si vede che toccare i padrini provoca sempre scomposta irritazione. Ottimo: siamo sulla giusta strada.

Anonimo ha detto...

Ma nessuno mi spiega la faccenda Palombella- Marini. Ho saputo che e' di competenza del maestro cerimoniere provvedere al maestro della schola. E' vero?...

Anonimo ha detto...

E' molto più facile che il corvo sia tu, che non sai esattamente niente e parli in allegria. Sei solo uno stolto.

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 8:41, quando non resta che l'insulto, vuol dire che non stai bene...
Conviene disintossicarsi, dai. Spegni 'sto PC e vivi felice.

Anonimo ha detto...

Ma uffa....nessuno mi dice cosa succedera' a Palombella .. l'Alien sparito...homo quidam sparito...restano solo i corvi! Cra cra cra

Anonimo ha detto...

Cosa credi che succederà?sparirà come Liberto!peggio..dovrà scappare da Roma!

Anonimo ha detto...

Non ha ucciso nessuno...scappare perche? Tutto sommato ha sempre reso gloria alla tradizione romana...vedremo ora il bandolero argentino che fara' !! Ma........Marini? nessuna voce di corridoio?

Anonimo ha detto...

MARINI? SCOLA CANTORUM'? CHI E' COSTUI?
Fate un gesto di carità ad un poverissimo credente, un viandante nel deserto, voi che guardate al mondo dal tempio di Gerusalemme.

Perché tanto interesse per questo Marini, la scola cantorum vaticana e le tante altre disseminate qua e là, Venezia compresa?

Innanzitutto, è un servizio "gratis et amore Dei", o girano quattrini, interessi, carriere?

Dai molti post sull'argomento ho l'impressione che sotto sotto non ci sia soltanto il piacere di cantare in compagnia o un sentimento di simpatia per don tizio o don caio.
Ma forse sbaglio....

Anonimo ha detto...

Ma lei conosce la schola Sistina o l'ignoranza sua e' grande...certo che il coro o meglio i cantori sono remunerati...ai bimbi si offre l'istruzione. Grazia et amoris deo nn funziona

Anonimo ha detto...

Ma per favore non mi scriva scola senza h...ma da dove arriva...il latino....povera chiesa con tali asinerie. Vada al liceo classico o si aggiorni.

Anonimo ha detto...

E quella che ora fa Palombella è schola romana?...ma fatemi il piacere..quando dirigeva il coro universitario..quello era lo stile che doveva riportare in sistina!ora è solo uno brutta imitazione dei cori inglesi..che con le nostra tradizione vocale non sarà mai realizzabile!e per fortuna direi..
Il Maestro argentino sicuramente farà meglio..!
Ma il nome si sà già?

Anonimo ha detto...

Ieri sera ottimo concerto della Fondazione Bartolucci!..ho parlato alla fine con il critico Magister ed era commosso!!ha detto che da tempo non sentiva più fare la polifonia cosi!un grazie al Maestro direttore Luciani,per portare avanti con tanta forza e convinzione la grande tradizione della schola romana!ormai ultimo baluardo..
Chissà se in alto stanno pensando anche a lui per il futuro della Sistina!in fondo è uno dei pochi eredi del grande Bartolucci!

Anonimo ha detto...

Chi e' Luciani? Poi mi sa che in S. Pietro della scuola romana non gliene frega a nessuno...credo che molti boicottino il repertorio....ma la fondazione Bartolucci e' mista , fara' pur bene ma le donne non rendono l'idea come i bambini...bo' tanto io non andro' mai a dirigere la Sistina. Poi non si puo' pensare di imitare la vocalita' inglese.....quella non e' nostra tradizione bon !! Come i cori che fanno gospel e sono italiani...fanno ridere. Pero' nessuno parla di Marini j...

Anonimo ha detto...

Adesso ho capito ...
E' un po' come il mondo della musica leggera e del festival di San Remo...generi musicali, fan di questo e di quello, gelosie, carriere...e schei.

Gira e rigira, a muovere il mondo (la gran parte, non tutto) sono gli schei e la mona.
Morale conclusiva: bona mixta malis anche nelle scholae cantorum, o meglio etiam in scholis cantorum (...per i latinisti).

Anonimo ha detto...

Luciani è un esperto musicologo,trascrittore,cantore decano della Cappella Sistina,allievo del grande Bartolucci!a lui ha lasciato la direzione della fondazione,solo di lui si fidava!è stato anche Maestro dei pueri in Sistina!ottima persone,grande musicista anche nell'animo!..

Anonimo ha detto...

ALL'ANONIMO DELLE 13,01 del 13 ge nnaio che cerca di rispondere alla domanda "Che problema c'è se Moraglia non è diventato cardinale?".

"Gesto irrituale di papa Benedetto... Scola a Milano come auspicato successore (?)...ma poi hanno prevalso le "cordate liguri" con Moraglia a Venezia", dice lui. Ma non sono le risposte giuste.

Certamente la nota "cordata" pare aver funzionato con Moraglia (da Spezia per chi non lo sapesse), ma ha toppato clamorosamente con il successore di Benedetto, mentre questo con ogni probabilità era il vero obiettivo della manovra.
Oltre altre considerazioni, forse lo comprova un dettaglio pubblicato dai giornali: immediatamente dopo la nomina di papa Francesco (a proposito, grazie Signore!) venne diramato dalla segreteria della CEI un comunicato stampa con la notizia e le felicitazioni per l'elezione a nuovo papa di Scola (!!!). Pochi minuti dopo seguì ovviamente la rettifica.
Ma in certi posti per molto meno si licenzia su due piedi il colpevole di una simile leggerezza, fosse anche il direttore generale.
Don Crociata, come tutti sanno, è stato ora promosso alla diocesi di Latina. Che dopo tutto è sempre meglio, almeno sotto certi aspetti "terreni", che fare il missionario in Africa o nel Mato Grosso.

Anonimo ha detto...

Cari amici di questo blog (che mi piace perché ci si parla apertamente, come all'osteria davanti a un'ombretta, tra poveri viandanti nel deserto della "grande tribolazione", come ci dice s. Giovanni...), avete letto il caso di quella giovane suora sudamericana rimasta incinta?

Qualche burlone potrebbe dire che ha preso il Papa in parola...ricordando quando esortò suore e religiose a "non essere zitelle, ma madri e sorelle" (grande!).
La sua "superiora" pare abbia sentenziato che "ha ceduto alla tentazione", ergo...
Il vescovo di Rieti, da bravo notaio garante delle "regole", pare abbia dichiarato che dovrà lasciare il convento, avendo infranto la regola di povertà, castità e obbedienza osservata (si fa per dire) negli ordini religiosi.

Ma noi cosa ne pensiamo? Cosa diciamo?
Forse può essere utile -anche per noi stessi- interrogarci su questi argomenti.

Per quanto mi riguarda dico una cosetta soltanto: come padre di famiglia, mai caccerei di casa mia figlia.

Anonimo ha detto...

E chi la caccia di casa... Il vescovo non ha mica detto che ogni buon cristiano d'ora in poi dovrà scansare quella povera donna. Ma certo ai voti è venuta meno ed in una maniera che non non la esime da ulteriori responsabilità per il futuro... o vogliamo ignorare il bambino?
Penso e spero che la diocesi o l'ordine da cui proviene le daranno una mano per crescere degnamente suo figlio.
M

Monsieur Daltonìc ha detto...

Scusate ma perché Moraglia alla messa in tv aveva la veste paonazza? Cioè, fatemi capire: quando è col suo "gregge" non gliene frega niente ma quando è davanti alla televisione allora fa il pauperista alla Papafrancesco? Mavvaffanculo.

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 15,12...se il vescovo avesse detto a noi poveri viandanti nel deserto di poca fede (se ne avessimo quanto un granello di senape...) di "scansare quella povera donna", sarebbe stato lui da scansare, non la povera donna (e perché mai "povera" una donna che partorisce un figlio che -incipit del vangelo di Giovanni- non è frutto "di sangue e di carne" ma del volere di Dio?).

Certo, ha infranto la "regola della casa". Ma non siamo tutti peccatori, chi più e chi meno?
O è forse umanamente più comprensibile il prete che convive notoriamente more uxorio con la perpetua? Cerchiamo di non essere ipocriti, tutti noi chierici e laici.

La diocesi e l'ordine faranno...daranno...Beh, francamente mi sembra il minimo dei minimi dei doveri cristiani.

(((†))) Radio Vobiscum - [GERMANIA] ha detto...

Laudetur Iesus Christus ! Semper laudetur !

CONTINUITAS ?

Abbiamo qualche dubbio !

A mani giunte ! Preghiamo l'Immacolata.

Radio Vobiscum - [GERMANIA]

http://radio-vobiscum.tumblr.com/

(((†)))

Anonimo ha detto...

Moraglia non è cardinale... e allora vai di paonazza, tanto per farsi vedere a bella posta in tv.
Al di là delle vesti, basterebbe conoscere solo un centesimo delle vicende affaristiche che hanno coinvolto il patriarcato nell'ultimo anno per rallegrarsi della mancata nomina.

Anonimo ha detto...

Cari di Radiovobiscum (ma che bravi latinisti in Germania...) non si capisce purtroppo a cosa vi riferite... giusto per il piacere della conversazione.

Anonimo ha detto...

Ma come...quando e' stato mandato a Venezia tutti hanno esultato di gioia...ora tutti lo scherniscono...non capisco. Comunque il concistoro si avvicina e Moraglia niente porpora solo paonazza...uhhhh

Anonimo ha detto...

Caro anonimo del 23 gennaio ore 15.21, onestamente non capisco dove tu voglia andare a parare.
M

Anonimo ha detto...

Non capisco perché ve la prendete tanto con Francesco Moraglia. Esistono vescovi ben peggiori di lui che, al contrario di quanto dite, mi sembra che abbia a cuore i problemi della gente. Stimo tantissimo Francesco Moraglia, se fossi veneziana gli starei molto vicina e soprattutto in un momento del genere, sicuramente non facile per lui (per quanto cerchi di non darlo a vedere).

Anonimo ha detto...

In effetti "el pezo nonxe mai morto"

Anonimo ha detto...

UN MAESTRO ARGENTINO AL CORO DELLA CAPPELLA SISTINA!

Anonimo ha detto...

Certo...perche' in italia nessuno e' capace? Ma...ci voleva il bandolero stanco..papa argentino= maestro argentino. Che ridere ragazzi !! rimpiangeranno anche le mattane di Palombella.....

Anonimo ha detto...

Intanto a noi è toccato sopportare un caenasso come Moraglia, per i comodi suoi e dei suoi amici. Se lo riprendessero indietro almeno..

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 15,33: se proprio Moraglia fa schifo ed è insopportabile, perché non lo cedete ad una diocesi di mia conoscenza il cui vescovo è ben peggiore? Ne saremmo ben contenti.

Anonimo ha detto...

Calma ragazzi...perché siamo tutti peccatori (chi più e chi meno, beninteso, ma non fa grande differenza dopotutto), come ci ha ricordato anche il Papa; e prima di lui lo stesso Giovanni Paolo II (ora santo!) che nei suoi appunti personali scriveva: " sono debitore...", debitore in quanto peccatore della divina misericordia.

Ricordiamoci: "SS Papa X" non significa "Sua santità", bensì "Servus servorum" ossia "il servo dei servi di Cristo", coerentemente con quanto è scritto: "chi tra voi vuole essere il primo, sia l'ultimo".

E se questo vale per il Papa, vale ancora di più per i vescovi, ognuno come noi viandante nel deserto, dotato del suo particolare carisma e delle sue inevitabili umane debolezze, persone a cui il Padrone della vigna ha affidato 10 talenti e non 1 o 2 soltanto come a molti altri, ma di cui un giorno chiederà conto...con il giusto interesse.
E francamente non li invidio affatto.

Anonimo ha detto...

Se solo avessimo avuto don piero parolin come patriarca a quest'ora le cose sarebbero state diverse. Che schifo.

Anonimo ha detto...

Tutto il patriarcato sa che qui ci sono preti veneziani che scrivono il disastro su un patriarca che evidentemente è un gran buon padre per sopportare questi soggetti.

Vergogna. E pregate di più.

Anonimo ha detto...

Certo che essere un "buon padre di famiglia" è piuttosto difficile, sia per un prete che per un laico. Basta guardarsi intorno.

Se cerchi di insegnare e far rispettare le regole, ti contestano e si ribellano. Se sei comprensivo e indulgente, perdi autorità e rispetto e fanno quello che gli pare. Insomma, un bel problema tutti i santi giorni, anche perché i "sottoposti" a loro volta hanno sicuramente le loro virtù ma anche i loro umani difettucci.
Ma se ci mettiamo un po' di buona volontà le soluzioni si trovano. Giorno per giorno, caso per caso...se Dio lo vuole.
Il problema è forse tutto qui: la genuina, sincera, autentica buona volontà, quella del Padre nostro per intenderci.






Anonimo ha detto...

Il problema è che è stato evidente fin dall'inizio la nomina del nuovo patriarca (e il trasferimento del vecchio) è stata vista come una evidente forzatura. Un pastrocio, per dirla in veneziano. E di quel pastrocio oggi paghiamo le conseguenze... perchè tutti i nodi vengono al pettine. Tanto si è affannato Moraglia, in uno dei suoi primi atti, a riordinare i titoli in patriarcato (era proprio la cosa più urgente da fare, appena arrivato?)... Ecco, lui che tanto si era dato da fare per cercare di piacere al papa, dal papa è stato fregato. Ma a perderne è Venezia. Non c'era nessun presule veneto degno di succedere a Scola? O forse bisognava assecondare giochi di partito e cordate che ci hanno lasciato un bel grumo di sporcizia come ricordo?
Del resto, parlando del presbiterio veneziano, non è cambiato esattamente niente. Tutto ciò è davvero molto, ma molto triste.

Anonimo ha detto...

Certo che le molte polemiche seguite alla storia dei "monsignori" la dicono lunga sulla mentalità di certi preti...Una mentalità -diciamolo chiaramente- non molto in sintonia con lo spirito e l'insegnamento evangelico.
Ma di monsignori alla Scarantino e di comandanti alla Schettino il mondo è pieno, come sappiamo.

Sulla questione, Moraglia non ha fatto altro che applicare una direttiva vaticana. E, almeno in questo, ha fatto benissimo.

Anonimo ha detto...

Qui - come al solito - l'hanno vinta solo le vili calunnie degli anonimi.

Anonimo ha detto...

Invece di lanciare anatemi e invettive occorre chiedersi: perchè siamo arrivati a questo punto?

Astenersi cortigiani,paggi e paggetti.

Anonimo ha detto...

Già, perché?
O meglio, cosa c'è che "non funziona" proprio, o che sarebbe certamente migliorabile? E come?

Parlandone può venir fuori qualche suggerimento forse utile per tutti...laici e monsignori.

Prete_veneziano ha detto...

L'Anonimo del 07 febbraio 2014 15:37 dice di sapere... mah, fa soltanto pettegolezzo che procura maldicenza sui preti del Patriarcato.
I moderatori ritengono che sia giusto?
C'è da meravigliarsi assai...

Anonimo ha detto...

Che tristezza..nessun aggiornamento... Nessuno che scrive....

Anonimo ha detto...

Dai, forza caro anonimo, non buttarti giù per così poco...siamo in primavera!

Giusto per il piacere della conversazione, cosa si dice tra calli, sagrestie e osterie dei risultati di questo pseudo-referendum "indipendentista" del Veneto?

Abbiamo un Papa nuovo e bravissimo in chiesa, un bravo giovanotto di buona volontà al governo...beh, stiamo a vedere. Sempre meglio che in Ucraina, in Siria, in Nigeria, in Venezuela... o no?

Anonimo ha detto...

Caro anonimo...io nn vedo un papa bravissimo...tutti lo acclamano come il nostro buon Gesu' quando e' entrato in Gerusalemme...e poi hai visto che fine ha fatto....crucifixus est ...questo e' uno sprovveduto...ma nn si ricorda di essere un papa....comunque tutti tacciono intrighi zero cappella sistina nessun maestro argentino...tutte frandonie...

Anonimo ha detto...

Beh, non si può essere bravi e simpatici per tutti...come si è visto appunto con Gesù Cristo.
Un papa provveduto ? Non direi proprio, a giudicare dal vasto consenso della gente. Tutti sprovveduti o vox populi vox Dei?

Noto invece con piacere che da qualche tempo certi monsignori e monsignorini (veri e fasulli), una volta prontissimi alle esternazioni mediatiche, ora si sono fatti molto più cauti. Il che è cosa buonissima, visto che non pochi di questi "grandi comunicatori" condividono la responsabilità di tante chiese vuote, cantorie comprese.

Auguri di lunga vita al caro Francesco, donatoci dalla Provvidenza "dalla fine del mondo". O forse "alla fine del mondo".

Anonimo ha detto...

E' del tutto naturale che ci sia chi preferisce i Francesco e chi invece preferisce i Bagnasco e gli Scola. Il mondo è bello perché è vario...

Ma è anche vero che in un personaggio pubblico ognuno specchia sé stesso. La nostra opinione, il nostro gradimento ci dice chi siamo noi stessi che facciamo parte del gregge del Signore: in gran parte, più simili e in sintonia con Francesco, di gran lunga più che con altri pastori e pastorelli.
E questo evidentemente per una questione di sostanza, non di forma, cioè per il semplice fatto che Francesco è "il papa".
A preti e monsignori non resta che prenderne buona nota.

Anonimo ha detto...

Redazione, ma che fine avete fatto?

Non è che dopo manti papali e teste di cardinali genovesi.. hanno sforbiciato anche voi?

Anonimo ha detto...

PERCHE' PAPA FRANCESCO...

Sapete perché papa Francesco passerà probabilmente alla Storia come un grande Papa...nonostante i ridicoli mugugni di certi monsignori veri e fasulli?

E' la Storia che lo insegna, per chi ha capito la sua lezione più importante: non sono i "grandi uomini" che fanno la Storia, ma viceversa.

Detto in altri termini, sono coloro che -per capacità, coraggio, intraprendenza e fortuna- hanno la ventura di interpretare e rappresentare il momento storico e le aspettative di una comunità o di un popolo quelli che "diventeranno" grandi uomini, perché sospinti dai fatti, dagli eventi e dalla forza di un popolo.

Papa Francesco è oggi la migliore risposta a quella diffusa esigenza di rinnovamento e di cambiamento della chiesa cattolica che ogni giorno appare così evidente in Italia e nel mondo.
E proprio per questo passerà alla Storia come un grande Papa.
marco m.

Francesco ha detto...

Caro Marco, sei così sicuro che Papa Francesco abbia il potere di introdurre cambiamenti sostanziali nella Chiesa? Se fossi in te, sarei più prudente nel fare certe affermazioni. Ricordati che la Chiesa non è del Papa, ma di Cristo! E certi contenuti dottrinali sono di pertinenza della Fede, non sono cioè nella libera disponibilità del Pontefice, il quale non ha il potere di fare e disfare a suo piacimento: "non uno iota cambierà...!". Non per niente, i provvedimenti liturgici e disciplinari di Benedetto XVI, cioè il Summorum Pontificum e l'Anglicanorum Coetibus, che si rifanno alla Tradizione, non sono stati minimamente toccati da Papa Bergoglio, malgrado non appartengano in modo specifico alla sua mentalità da "spiritodel concilio". E vedrai, ci metterei la mano sul fuoco, che le tanto decantate, presunte aperture in tema di divorziati risposati o di matrimoni gay, al di là di qualche benevola battuta, non ci saranno mai, neanche in occasione del prossimo Sinodo sulla famiglia, malgrado tutto il battagliare inutile del cardinale Kasper: Bergoglio sarà anche un accentratore e un Papa autoritario, ma non è uno stupido e sa bene che neppure lui ha il potere di cancellare le Verità di Fede presenti nel Catechismo.

Anonimo ha detto...

Ma certo, la Chiesa è di Cristo, non certo di un papa, un monsignore o qualunque altro peccatore.

Ma come lo Spirito anima qualunque credente, si presume che a maggior ragione animi nella verità e nell'azione chiunque si trovi ad essere il successore di Pietro (anche lui peccatore e di tiepida fede..."non lo conosco...")su questa terra, pur sempre nei limiti dei suoi talenti e delle sue umane debolezze, oltreché nel rispetto del suo libero arbitrio.

Le possibili "aperture" sui divorziati e i gay? Attendiamo e vedremo.
Non è certamente facile conciliare principi e insegnamenti come l'indissolubilità del matrimonio e certe "anormalità" o inclinazioni, più o meno "naturali", con il Vangelo.
Ma non è facile nemmeno comprendere l'immensità della misericordia di Dio, con la nostra umana capacità di comprensione.

Un caso significativo di questa difficoltà è la nota questione del "pro multis" evangelico, poi diventato il "per tutti" che ascoltiamo in ogni messa in italiano (nel messale latino è rimasto il "pro multis", come si sa).

Ma tra "tutti" e "molti" la differenza è grande, molto grande.

E' una differenza su cui ogni sedicente cristiano avrebbe l'urgenza di riflettere ogni giorno, perché questa parola -questa eventuale differenza di parole- riguarda la sua vita quotidiana e addirittura la certezza, la genuinità della sue verità di fede.

Invece da anni si discute, si dibatte, si perora, si parteggia per l'una o l'altra versione, tra dubbi e tentennamenti di vescovi e cardinali, teologi e linguisti.
Risulta che la maggioranza dei vescovi italiani si sia a suo tempo pronunciata a favore del "per tutti". Ma nel Vangelo è scritto "per molti", non per tutti. E tutto il Vangelo è orientato esplicitamente o implicitamente in questo senso. Persino quello di ieri sulla risurrezione di Lazzaro..."molti credettero", ma evidentemente non tutti.

Allora, l'autenticità dell'insegnamento evangelico può essere affidata ad un collegio di teologi, o di linguisti o di vescovi per quanto esperti possano essere, sapendo che persino la vita dei santi non è mai stata esente da errori?

Ecco allora a cosa serve il Papa. Certo, un essere umano come tutti (lo dice lui stesso), ma illuminato e guidato dallo Spirito più di chiunque altro, almeno secondo fede e secondo logica.

Quindi, chi può dire cosa rientra e cosa non "rientra nella piena disponibilità del Papa" ?
La risposta è semplice: nessuno, assolutamente nessuno.
E ciò per una questione logica ed evangelica, ben prima di qualunque considerazione storica o di diritto canonico.
marco m.

Anonimo ha detto...

Penso anch'io che non potrà mai esserci un'apertura su divorziati risposati e matrimoni gay.

Matrimoni che peraltro per la chiesa non esistono, anche se validi per lo Stato.
Ma esistono -in conseguenza del matrimonio civilistico- quegli obblighi di convivenza che rappresentano di per sé la palese contraddizione al pentimento e al proponimento di non peccare che sono la condizione del perdono e della riconciliazione con Cristo.

Diverso potrà essere probabilmente il caso dei separati o divorziati, ma non risposati o conviventi.
"Neppure io ti condanno...va e non peccare più".
Vedremo. Io, come modesto credente qualunque, non mi scandalizzerei affatto.
E ringrazio Dio di non essere in quella penosa condizione.
mm

Anonimo ha detto...

Scusa, ma il separato non "risposato" anche adesso è un caso ben diverso, senza attendere ottobre.
M

duxcunctator ha detto...

Apparentemente OT ma in realtà è la questione CENTRALE e ASSIALE, in questi nostri giorni

PAPA CELESTINO V
E PAPA BENEDETTO XVI

La differenza fondamentale:

Papa Celestino V ha dichiarato di rinunciare al “Papatus”
(ossia al potere di Papa, Pastore Universale della Chiesa, nonché alla relativa sede, dignità, ufficio e onore),

Benedetto XVI ha dichiarato di rinunciare solo
al “ministerium Episcopi Romae” (ministero di Vescovo di Roma).

Lettera aperta di Conchiglia a Papa Emerito Benedetto XVI
Monastero Mater Ecclesiae – Largo Monastero – 00120 Città del Vaticano SCV
e a Sua Eccellenza Rev.ma Vescovo Diocesi di Chiaravalle-Senigallia (AN)
Mons. + Giuseppe Orlandoni

Leggi tutto:

http://www.conchiglia.us/LATINO/Riflessioni/53_Riflessioni_Monos_MYSTERIUM_INIQUITATIS_IIIa_PARTE_18_ago_2014.pdf

Anonimo ha detto...

Ah, cheppalle!
Ci mancava Conchiglia...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...